Profumo Acqua di Bagnacavallo

14.00

1 disponibili

Descrizione

L’acqua di Bagnacavallo nasce da un idea di rappresentare attraverso un profumo la personalità e le caratteristiche del territorio.

Chi la conosce sa già che può utilizzarla come aromaterapia per l’ambiente, ma anche per il corpo. E’ una sinergia che può accompagnarti per tutta la giornata, infondendoti energia al mattino e regalandoti armonia la sera.

Come è nata L’Acqua di Bagnacavallo?

La sfida la lanciò Ruggero Sintoni:  chiese di inventare un profumo per rappresentare le caratteristiche di un territorio e la personalità dei suoi abitanti. Mica facile. Olfattiva pensò di partire dall’aspetto solare, dalla voglia di fare, dall’ottimismo della gente di Romagna. Così puntammo sull’energia degli agrumi: arancio e mandarino. Ma i romagnoli sono anche caldi, coraggiosi e pieni di ardore. Perciò la cannella col suo profumo speziato e legnoso, e il timo usato un tempo dai guerrieri greci.

Già ma il territorio? Ci voleva qualcosa per legare la sinergia, qualcosa il cui nome evocasse immediatamente le terre di Romagna. Ed ecco l’ispirazione: il vino Bursôn, per rappresentare la festosa convivialità e la generosità dei romagnoli.

L’Acqua di Bagnacavallo è nata così.